Il progetto dei Gruppi Appartamento a media protezione nasce dall’esigenza di individuare tipologie di risposte personalizzate e flessibili  per persone con disagio psichico, sociale e familiare e che possiedono un sufficiente livello di autonomia.


Accedono al servizio pazienti che attraversano momenti di difficoltà nella cura del sé, nel rapporto con la propria famiglia, con la società e necessitano dunque di trattamenti di risocializzazione e di recupero delle abilità residue.

I Gruppi Appartamento sono gestiti direttamente da Il Martin Pescatore che garantisce un sostegno domiciliare con risorse proprie, in collaborazione con i Centri di Salute Mentale invianti responsabili del progetto. I due gruppi appartamento ubicati a Bologna, sono strutture di civile abitazione, in locazione a un’utenza maschile, nel primo caso e a un’utenza femminile nel secondo. Ogni appartamento è di circa 150 mq ed ha a disposizione sei posti letto distribuiti tra camere singole e doppie, un’ampia sala-soggiorno, una cucina, quattro bagni e due terrazzi. Gli appartamenti sono situati all’interno di un nuovo complesso residenziale in un contesto urbano con l’obiettivo di favorire l’integrazione e le relazioni sociali, permettendo così ai nostri ospiti di ampliare e consolidare i legami con la comunità locale. Il progetto prevede la presenza di educatori   professionali in  determinate fasce orarie, per un massimo di 12 ore giornaliere e per sei giorni alla settimana (esclusi i festivi).

 Il servizio realizza progetti educativi riabilitativi specifici per ciascuna persona assicurandole sia le prestazioni di assistenza, cura e igiene personale, che un orientamento verso l’autonomia per l’organizzazione e la gestione della quotidianità. Le attività hanno la finalità di conoscere, sperimentare, recuperare o acquisire competenze, di assumere responsabilità e di utilizzare un contesto sociale esterno, attraverso il sostegno e l’affiancamento degli educatori.

La persona attraverso la cura del sé e la gestione della quotidianità si abitua ad essere protagonista delle piccole scelte che riguardano i propri tempi e i propri spazi e l’abitare  diventa quindi conquista o riconquista personalizzata della propria dimensione spazio/temporale e della propria identità.